Le attività recenti di consolidamento e la guerra conseguente di prezzi nel mercato di Linux fanno pensare  che si amplierà il mercato.L’aspettativa è che tutti i big dell’IT, come Sun Microsystems, entreranno in questo mercato  con la forza della loro tecnologia più avanzata. Linux  avrà un grande   sviluppo  nei paesi caratterizzati da una forte crescita demografica, quali la Cina, l'India ed il Brasile, in cui le imprese non hanno già investito significativamente in implementazioni Windows.  

Tuttavia, la consapevolezza di Linux ed il "know-how"  ancora non sono confrontabili con quelli di  Windows. Questo  è uno dei  fattori che ha contributo al ritardo nell’adozione di Linux ciò dovrebbe cambiare  con l’entrata in questo mercato dei big player.
 

Linux, il sistema operativo di fonte aperta (OS), fino ad ora è stato lontano dai desktop delle imprese; con i vantaggi che ha  dimostrato nel corso del tempo quali  costi di manutenzione bassi e grande standardizzazione , Linux ha aumentato attualmente  la sua diffusione sui desktop e i server aziendali.. Dal lancio di Windows nei negli anni novanta, le differenze fra Linux e Windows  hanno dato vita al  dibattito più popolare nell'industria.
 

Il mercato di Linux è stato dominato tradizionalmente da Red Hat. Tuttavia, nel 2006, il mercato ha testimoniato due movimenti importanti che hanno aumentato la concorrenza nel mercato Open Source. Nell'ottobre 2006, Oracle ha iniziato a distribuire Linux nelle imprese, ed  immediatamente è stata seguita da Microsoft che in partnership con  Novell ha sviluppato l’nteroperabilità Linux/Windows.

Un rapporto realizzato da Analysts Perspectives offre una overview sulle osservazioni degli analisti, le previsioni e le opinioni circa la battaglia sull’open source cha stanno combattendo le big company IT.
Alcuni risultati chiave sono ad esempio che i server  Linux based si stanno diffondendo nei data center su cui sono esercite le applicazioni  e questo è un dominio in cui Linux minaccia di interferire sul predominio  di Windows.
 A cura di Antonio Savarese

Pin It on Pinterest