Una rete sociale (spesso si usa il termine inglese social network) consiste di un qualsiasi gruppo di persone connesse tra loro da diversi legami sociali, che vanno dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro, ai vincoli familiari.

Le reti sociali su Internet

La versione di Internet delle reti sociali è una delle forme più evolute di comunicazione in rete.La rete delle relazioni sociali che ciascuno di noi tesse ogni giorno, in maniera più o meno casuale, nei vari ambiti della nostra vita, si può così "materializzare", organizzare in una "mappa" consultabile, e arricchire di nuovi contatti.Il fenomeno delle social network nacque negli Stati Uniti e si è sviluppato attorno a tre grandi filoni tematici: l'ambito professionale, quello dell'amicizia e quello delle relazioni amorose.Le social network online ebbero un'esplosione nel 2003, grazie alla popolarità di siti web come Friendster, Tribe.net e LinkedIn.

In Italia il primo dei grandi portali passati verso questo tipo di social network è stato superEva, ma sono comunque vivissime le comunità di italiani su Orkut e LinkedIn.

Il Social Networking 

Il Social Networking è la capacità di creare tra più persone legami sociali utili nella vita personale e professionale.  Nel mondo anglosassone ha fondamentale importanza in ambito professionale; nei  CV inglesi e americani, per esempio, si inseriscono le associazioni di cui si fa parte ed è obbligatorio indicare alcuni nominativi (ex-professori o capi) che la società di selezione o il responsabile risorse umane potranno contattare per ottenere referenze sul candidato. 

Spesso, soprattutto al Nord Italia, si ritiene che le relazioni siano funzionali al business e destinate ad estinguersi con esso,  mentre  invece nuove idee per nuovi business nascono proprio dalle relazioni – professionali ed umane.  Con i tool di Social Networking, il lavoro di raccolta e gestione di nomi, e-mail, numeri telefonici dei propri contatti personali e professionali è più semplice, dinamico e, allo stesso tempo, aumenta esponenzialmente la possibilità di creare nuove, interessanti relazioni.

Funzionamento

Il meccanismo è semplice: si entra nel Social Network se invitati da chi ne fa già parte, si inserisce il proprio profilo partendo dall’indirizzo e-mail fino ad arrivare ai nostri interessi e alle nostre passioni (utili per le aree "amicizia" e "amore") e alle esperienze di lavoro passate (necessarie per il profilo "lavoro"). A questo punto possiamo noi stessi invitare amici, colleghi, partner, clienti, a far parte del nostro network diretto e, se i nostri contatti faranno la stessa cosa, potremo allargare esponenzialmente la nostra cerchia di contatti con gli amici dei nostri amici e così via, fino a comprendere tutta la popolazione del mondo, come prospettato nella famosa teoria dei sei gradi di separazione del sociologo Stanley Milgram  (validata dai ricercatori della Columbia University).

Diventa quindi possibile costituire delle community tematiche in base alle proprie passioni o aree di business, aggregando ad esse altri utenti e stringendo contatti di amicizia o di affari.

Quali sono le piattaforme di Social Networking più usate all’estero ed in Italia  

Il fenomeno dei web-tool di Social Networking nasce negli USA sviluppandosi per i settori:

·         Amicizia (il collante sono gli interessi comuni, gli hobby: musica, cinema, viaggi, ecc.)·         Lavoro (sinergie tra persone per ruoli o settori di attività con molti head hunter alla ricerca di candidati)

·         Amore (per incontrare partner affini come età, carattere, zona geografica). Per dare alcuni numeri,  i due social network più gettonati sono Myspace e Facebook, rispettivamente con 107 e 73 milioni di utenti, stando all'articolo "How Netlog Leaps Language Barriers", pubblicato dal Wall Street Journal il 1 Novembre 2007.Le social network possono essere organizzate anche attorno a modelli di business, come ad esempio nel caso di Ecademy, ReferNet o Shortcut.

Fattori di successo e le eventuali problematiche di questi tool 

Le caratteristiche di un tool di Social Networking professionale devono essere:

·         Immediatezza;

·         Non invasività;

·         Semplicità, deve richiedere i dati essenziali, senza costringere a compilare lunghi moduli di registrazione;

·         Deve filtrare le modalità di contatto (e-mail e/o telefono) e la tipologia di richieste che si desidera ricevere.

·         Deve presentare contatti di elevato livello per il proprio ambito di azione.  È necessario non travalicare i confini della privacy personale, evitando di bypassare il tool o di trasmettere richieste inadeguate;mai dare un e-mail di terze persone senza autorizzazione, mai innervosirsi se qualcuno declina una nostra richiesta, ma personalizzarle al massimo per aumentare le probabilità di successo

Pin It on Pinterest

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: