www.mindthebridge.org
 
          
 
 

 

Napoli, 25 giugno 2013

“From Vesuvio to Silicon Valley and Back”
Il Job Creator Tour di Mind the Bridge fa tappa a  Napoli

Il 25 giugno, al PICO di Napoli, è tempo di innovazione e creatività: un’intera giornata dedicata ai migliori progetti di business campani, grazie a una collaborazione con il progetto “Unite the two Bays- From Vesuvio to Silicon Valley” promosso dall’Associazione Skillpoint e Campania Felix. In palio 3 borse di studio per la Mind the Bridge Startup School a San Francisco.

 

Per registrarsi all’evento http://v2sv.unitethetwobays.com

Per presentare il proprio progetto http://jct.mindthebridge.org/naples

 – per accrediti stampa serenaorizi@gmail.com –

 

San Francisco, 30 maggio – Se si costruiscono i ponti, si possono unire anche le Baie. Con questo spirito la città di Napoli si prepara ad accogliere il prossimo 25 giugno, al PICO-Palazzo dell’Innovazione e della Conoscenza, una delle tappe del Mind the Bridge Job Creator Tour 2013, all’interno dell’iniziativa “Unite the two Bays: dal Vesuvio a Silicon Valley e ritorno” promossa dall’Associazione Skillpoint,Campania Felix e Campania Innovazione.

Una giornata interamente dedicata alla formazione imprenditoriale, volta a far incontrare il meglio della creatività partenopea con i capitali della Silicon Valley. I giovani e le imprese locali avranno la possibilità di presentare le proprie idee di business e di competere per una delle tre borse di studio messe in palio dagli sponsor del progettoper la partecipazione alla Startup School di Mind the Bridge, a San Francisco, nella seconda metà del 2013.

“From Vesuvio to Silicon Valley and Back nasce lo scorso anno con l’intento di creare un canale stabile di scambi culturali ed economici tra la città partenopea e la capitale dell’innovazione tecnologica mondiale – commenta Luciano Serafini, presidente di Skillpoint. “Tutto questo attraverso programmi che non solo favoriscano un rapporto più stretto tra gli ambienti culturali e imprenditoriali delle due città –aggiunge Paolo Pontoniere di Campania Felix – ma promuovano anche progetti volti a stimolare la crescita di un tessuto di startup giovanili nella città campana”.

A tal fine, l’ormai famoso contest di idee promosso dalla californiana Mind the Bridge si inserisce a buon diritto tra le attività in calendario nel territorio campano: offrirà infatti ai partecipanti una concreta opportunità di formazione, confronto e networking con esperti della Silicon Valley e potenziali investitori. 
In più la possibilità, per alcuni di loro, di vivere un’esperienza indimenticabile di tre settimane all’interno della Startup School di Mind the Bridge a San Francisco, dove poter vivere la vita delle startup della Silicon Valley e mettere a punto il proprio progetto grazie a un lavoro di team e al supporto di mentor.

Con grande piacere abbiamo accolto l’invito a portare una delle nostre tappe del nostro Job Creator Tour in Campania, ospiti di un luogo molto significativo per tutti noi che ci occupiamo di innovazione – commenta Alberto Onetti, Chairman di Mind the Bridge – Dopo essere stati a Lecce il 14 giugno, porteremo un po’ di Silicon Valley anche a Napoli spiegando concretamente qual è l’approccio californiano al fare startup. Avremo occasione di vedere e  valutare alcuni progetti locali ai migliori dei quali apriremo le porte della nostra Startup School a San Francisco”.

La tappa di Napoli, così come le altre in calendario, punta infatti a fare da volano all’imprenditorialità e all’innovazione a livello locale portando esempi concreti di casi di successo a studenti, aspiranti imprenditori e startupper. Educare all’imprenditorialità, fare impresa, preparare un business plan, imparare l’arte dell’elevator pitch (la famosa presentazione da fare a un investitore persino nei pochi secondi di un viaggio in ascensore), capire come funziona il mondo del venture capital: tutti argomenti che verranno approfonditi alla presenza di personaggi di spicco dell’imprenditoria italiana e americana e dei primi promotori dell’evento, a partire daMarco Marinucci, fondatore e direttore esecutivo di Mind the Bridge, e Alberto Onetti, professore all’Università dell’Insubria e Presidente Mind the Bridge; per poi passare a Paolo Pontoniere, giornalista del gruppo Espresso e fondatore diCampania Felix – realtà che mira a facilitare la nascita di scambi culturali, economici e tecnologici tra aziende campane e aziende della Silicon Valley, promuovendo eventi e manifestazioni in Italia e in California – fino a Riccardo Luna, giornalista, editore e direttore di Che Futuro!.

Con il nostro fondo stiamo facendo scouting dei migliori progetti dell’area del mediterraneo – segnala Marco Marinucci, direttore esecutivo di Mind the Bridge –C’è tantissimo talento e potenzialità di innovazione che richiede di essere strutturato e messo nelle condizioni di crescere. È quello che facciamo nel nostro programma di accelerazione a San Francisco: fare germogliare grandi imprese che mantengano però i centri di sviluppo e quindi l’occupazione nei posti in cui sono nati“.

All’evento prenderanno parte i rappresentanti di alcuni principali fondi italiani, tra cui Atlante Ventures, Principia, Vertis, Byron Capital, Zernike-Meta Ventures, IAG oltre, ovviamente, a Mind the Seed Fund.

Gli interessati potranno sottoporre i propri progetti fino al 14 giugno, compilando il form disponibile al sito http://jct.mindthebridge.org/naples e registrandosi all’evento http://v2sv.unitethetwobays.com

I risultati degli ammessi alla giornata saranno comunicati da una commissione esaminatrice entro il 21 giugno.

 

 

PROGRAMMA

martedì 25 giugno 2013, ORE 9:00/18:00
PICO – Via Terracina, 230 – Napoli


9:00 — 9:30
Registrazione

 9:30 — 9:45
Apertura lavori

9:45 — 12:15
Startup SchoolMarco Marinucci, MTB Executive Director, e Alberto Onetti, MTB Chairman, tengono lezione su imprenditorialità, business planning, mercato venture capital ed ecosistema Silicon Valley, con l‘obiettivo di fornire le indicazioni base per chi voglia diventare imprenditore.

12:15 — 12:30
Interviene Riccardo Luna, Editore e Direttore di Chefuturo!

12:30 — 2:00
Pranzo & Networking

2:00 — 5:30
Startup Gym Session. Le startup selezionate presentano la loro idea imprenditoriale di fronte a un panel di imprenditori e investitori. I mentor di MTB danno loro feedback e suggerimenti utili a migliorare le presentazioni (i “pitch”) e il modello economico/la business idea.

Panel di investitori:
Massimiliano Cerilli, Principia SGR
Giovanni De Caro, Atlante Ventures Mezzogiorno

Amedeo Giurazza, Vertis SGR
Maurizio Liverani, Byron Capital
Marco Marinucci, Mind the Seed Fund
Francesca Natali, Zernike-Meta Ventures
Alberto Onetti, Mind the Seed Fund 
Giuseppe M. Prisco, IAG

 

Altri investitori in attesa di conferma

5:30 — 6:00
Prize: MTB Startup School. MTB, insieme agli sponsor e agli organizzatori dell’evento, offrono a uno o più startupper la frequenza gratuita a una sessione della MTB Startup School in San Francisco (programma di 3 settimane).

6:00
Chiusura

Organizzatori

 

Mind the Bridge
Mind the Bridge è un acceleratore e un fondo di investimento con sede a San Francisco (California). Mind the Bridge organizza due volte all’anno un programma di accelerazione di 10 settimane e un programma per Startup School della durata di 3 settimane nel suo incubatore MTB Gym a One Market Plaza, sempre a San Francisco.

  • [2007] Fondato come progetto parallelo dell’ex Googler Marco Marinucci, MTB inizialmente si è focalizzata sullo sviluppo dell’ecosistema startup italiano (paese di origine di Marco) attraverso la costruzione di “ponti” ideali con la Silicon Valley.
  • [2008] Marco mette in piedi un eccellente Board of Director con Alberto Onetti, professore universitario italiano con una profonda esperienza e conoscenza dell’ecosistema Silicon Valley, come Presidente.
  • [2008-2012] In 5 anni MTB supporta centinaia di startup, mette in piedi un incubatore a San Francisco e una startup school dalla quale escono oltre 50 imprenditori all’anno. In più organizza decine di eventi a cui partecipano migliaia di persone. I diplomati all’incubatore, selezionati e supportati da un vasto numero di investitori e imprenditori seriali, continuano a fare sempre più passi avanti in termini di acquisizioni (2), premi (Le Web, Web Summit, P&P) e raccolta fondi (circa 1 milione di dollari nel 2012).
  • [2012] Marco lascia Google per occuparsi a tempo pieno di MTB e mette in piedi un fondo di investimento (Mind the Seed).
  • [2013] Dal 2013 Mind the Bridge inizia a operare nelle altre nazioni del Mediterraneo ed Est Europa, divenendo di fatto il ponte ideale per la Silicon Valley dedicato a founder di tutto il mondo.

 

Skillpoint
L’associazione Skillpoint nasce nel 2002 dall’esperienza pluriennale sia nel campo della organizzazione aziendale che dell’I.&C.T. maturata dai soci fondatori, e dall’ obiettivo di diffondere Know-how e cultura d’impresa, promuovendo e sviluppando l’I.&C.T. nel tessuto produttivo.

Per la sua natura professionale, elastica, poliedrica e funzionale la SKILLPOINT è diventata presto un punto di riferimento per le quelle organizzazioni che considerano l’innovazione tecnologica uno strumento per crescere, migliorare e semplificare.

  • Dal 2002 alla 2007 la Skillpoint ha progettato, partecipato, erogato e realizzato progetti di formazione all’ I.&C.T.; inizialmente impegnata nel campo delle certificazioni delle competenze con partner internazionali come: Prosoft Training inc., Certport inc., Prometric inc., successivamente partecipando a progetti di formazione con partner quali: IKEA, Microsoft, Regione Campania, SMILE, Comune di Napoli, Istituto Tilgher ed altri, impegnandosi in progetti di “Formazione Continua per PMI”, nella progettazione di percorsi formativi nell’ambito dello spettacolo introducendo i nuovi software ADOBE, nell’ambito del sistema integrato della mobilità in partnership con IKEA, nella formazione e certificazione dei tutor di diversi “Centri Pubblici di Accesso” nell’ambito del progetto europeo SAX-P.
  • Dal 2007 è impegnata attivamente nella promozione dell’I.&C.T., dell’Innovazione Tecnologica e dello Startup, progettando e realizzando interventi nell’ambito dell’organizzazione aziendale come “B.I.T.C. Training on demand” e “School Cooperative Network” in partnership con Microsoft. 
  • Nel 2008 ha progettato e realizzato la piattaforma web a supporto della lotta all’evasione scolastica “mercurioscuola.it” promossa con il patrocinio della Regione Campania, Regione Piemonte, Regione Veneto e Regione Umbria, ed ancora oggi utilizzata da diversi istituti scolastici sull’intero territorio nazionale.
  • Dal 2010 promuove attraverso il progetto WIMO URBAN la diffusione sul territorio del free Wi-Fi utilizzando innovativi modelli di sviluppo basati sulla sinergia pubblico-privato.
  • Dal 2012 supporta lo startup dell’Associazione “Storie in Movimento”, realizzatrice del documentario “D’Altro Canto” nell’ambito del progetto europeo “Giovani Attivi”.
  • Dal 2012 infine promuove assieme a Campania Felix il progetto “Unite the Two Bays From the Vesuvio to Silicon Valley”.

 

Campania Felix
Campania Felix llc, è una media consulting and managing firm che opera nel campo degli scambi culturali e dell’innovazione scientifica e tecnologica  fondata da due campani che a vario titolo sono legati alla vita culturale ed economica della città di San Francisco da quasi un trentennio.

  • Paolo Pontoniere, giornalista del Gruppo Editoriale L’espresso e Vice-Presidente of Corporate Communications & HIDROX Evangelist, CreAgri, Inc. Co-founder e Managing Director di Campania Felix Llc. Consultant to Moncada Energy USA, SpiGo Green, Teatro di San Carlo.
  • Amelia Carpenito Antonucci, direttrice dell’istituto Italiano di Cultura di San Francisco dal 1996 al 2001 e nuovamente dal 2008 al 2011, vice direttrice dell’Istituto di Cultura di New York dal 2003 al 2008, in carriera di diplomazia culturale presso il Ministero degli Affari Esteri dal 1990. Dal maggio 2011, si occupa di consulenza e comunicazione per alcune associazioni locali (Leonardo da Vinci Society, Fondazione Bassetti, Teatro di San Carlo); è co-fondatrice e Managing Director di Campania Felix llc.

 

Campania Innovazione s.p.a.
Campania Innovazione s.p.a è l’Agenzia regionale per la promozione della Ricerca e dell’Innovazione, a supporto dei processi di trasferimento tecnologico, sul piano nazionale e internazionale.

Campania Innovazione s.p.a. – Agenzia regionale per la promozione della Ricerca e dell’Innovazione promuove e coordina il Sistema Regionale per la Ricerca e l’Innovazione per l’attuazione delle politiche regionali, supportando la competitività del territorio campano.

Campania Innovazione mira ad alimentare processi di sviluppo economico, basati sul trasferimento tecnologico alle PMI, creando sul territorio un ecosistema stabile a sostegno dell’innovazione, della ricerca e della competitività regionale. Offre a imprenditori e ricercatori l’accesso ad una vasta rete di competenze in termini di valorizzazione delle tecnologie presenti in Campania, e servizi di informazione e orientamento, per supportare la creazione, lo sviluppo ed il consolidamento di start-up innovative, spin-off e PMI tradizionali.

 

Partner

BAIA, Business Association Italy America
Sviec
NIAF, The National Italian American Foundation
Vulcanicamente
Wimo
Easy Congress
2AID.net

 

Sponsor Istituzionali

Regione Campania
Comune di Napoli
Provincia di Napoli
Provincia di Avellino
Università degli Studi, suor Orsola Benincasa

– – –

Segui Mind the Bridge 
Twitter: @MindTheBridge #MindTheBridge  
Facebook: http://www.facebook.com/mindthebridge   

LinkedIn: profile / group 
Blog: http://blog.mindthebridge.org/ 
Mind the Bridge on G+ and on Youtube

Pin It on Pinterest

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: