In occasione della Festa della Mamma, Facebook lancia alcune nuove divertenti feature per celebrare tutte le mamme che quotidianamente creano e supportano la comunità


Ogni anno su Facebook e Messenger le persone festeggiano con ricordi e messaggi d’affetto le proprie mamme. Nel 2017, le conversazioni dedicate alla Festa della Mamma, in un solo giorno, hanno generato più post di qualsiasi altro argomento trattato su Facebook. Anche su Messenger questa ricorrenza ha rappresentato uno dei momenti più significativi del 2017 (insieme a Capodanno e a San Valentino), in cui le persone sono state più attive sulla piattaforma di messaggistica.

Dai risultati di un’indagine recentemente pubblicata da Facebook IQ, “Why New Parents Turn to a Virtual Village”, emerge che i genitori utilizzano Facebook come una risorsa importante man mano che la gravidanza procede o i figli crescono. In particolare, utilizzando i Gruppi o le Raccolte Fondi, entrando su Marketplace per vendere o acquistare prodotti, aprendo e gestendo Pagine per far crescere il proprio business. Le mamme, in particolare, hanno un grande impatto sulle proprie comunità di riferimento e collaborano attivamente per supportarsi a vicenda.

In Italia, abbiamo diversi esempi di mamme che contribuiscono alla crescita della comunità o di un proprio business attraverso Facebook:

  • Federica Migliorini: fondatrice di MaMi Club (Mamme MILANO), un gruppo dedicato a tutte le mamme che vivono a Milano o nelle vicinanze, che possono trovare nella piattaforma un luogo in cui condividere esperienze, dubbi e paure con altre mamme, ma anche e soprattutto mutuo soccorso. Federica racconta di essere molto orgogliosa di avere creato una comunità che ha generato connessioni e nuove amicizie, non solo virtuali.
  • Alice Murgia, Scilla Esposito, Laura Bovetti e Giorgia Ercolani: quattro mamme lavoratrici che nel 2016 hanno fondato Mamme al lavoro, una comunità che in poco meno di due anni ha raggiunto 16.500 persone, solo grazie al passaparola. Lo scopo del gruppo è stimolare l’aiuto reciproco tra le donne che, spesso costrette a lasciare il lavoro, devono reinventarsi ogni giorno e possono farlo più facilmente grazie alle offerte e alle richieste che vengono condivise all’interno del gruppo quotidianamente.
  • Francesca Fedeli: presidente e fondatrice di Fightthestroke ha aperto il gruppo Facebook per cercare confronto e conforto per affrontare il percorso di recupero di suo figlio Mario, colpito da un ictus pochi giorni dopo la nascita. Ora, grazie al gruppo, ha potuto raggiungere i genitori che vivono la loro stessa condizione nella piazza da loro più frequentata, Facebook, fornendo supporto alle famiglie di giovani sopravvissuti all’ictus e un servizio di connessione tra le strutture sanitarie sul territorio e le famiglie in tutta Italia e non solo.
  • Chiara Burberi: mamma di due bambini e docente di matematica, ha avviato Redooc, una piattaforma didattica online dedicata alle materie STEM (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica). La piattaforma è costruita come un grande gioco online: video lezioni, giochi, storie ed esercizi divisi per livelli e completi di spiegazione. Uno degli obiettivi principali di Chiara, ispirato proprio dall’essere mamma, è far capire a tutti che chiunque può essere portato per lo studio delle materie scientifiche e superare così gli stereotipi culturali e di genere che spesso scoraggiano i più giovani.
  • La forza delle mamme viene dimostrata anche dalla capacità di sinergia con i propri figli, come dimostra la storia di Paola e Chiara, mamma e figlia dotate di talento artistico e grande manualità, che hanno unito i loro percorsi professionali e aperto insieme un negozio di artigianato e bigiotteria a Roma, Heart and Crafts Artigianato, e utilizzano la loro presenza sui social per organizzare eventi di formazione aperti a tutti.

Ma anche in altri paesi le mamme creano e supportano comunità negli ambiti più diversi:

  • Nzinga Jones è la leader del Gruppo di Supporto di allattamento al seno per le mamme di colore, una comunità composta da 45,000 membri (in crescita) dedicata a potenziare, sostenere e informare la nostra comunità di donne di colore riguardo i benefici dell’allattamento al seno.
  • Diana Blinkhorn è madre di 3 bambine e autrice di The Gray Ruby Diaries, un blog dedicato della maternità. Lei racconta il modo in cui cresce le sue 3 bimbe con la speranza di incoraggiare altre mamme nei loro momenti difficili. Diana ha creato una comunità su Facebook composta da più di 10,000 persone e usa Marketplace per vendere articoli per bambini nella sua zona.

In occasione della Festa della Mamma, Facebook e Messenger hanno creato tantissimi modi per festeggiare e ringraziare tutte le mamme del mondo:

  • Fai gli auguri alla tua mamma: il 13 marzo un messaggio di auguri per celebrare la Festa della Mamma sarà visibile in cima al News Feed. Scorrendo verso destra sarà possibile vedere le modalità con cui dimostrare alla mamma o a qualche persona importante della tua vita, quanto sei grato per tutto ciò che fa. Puoi scegliere tra biglietti artistici e photo frame, oppure potrai condividere un messaggio utilizzando la fotocamera o scrivere un post con uno sfondo dedicato.
  • Rimani in contatto con la mamma: Messenger rende facile condividere la gratitudine per tutte le persone vicine o lontane. Dai un’occhiata alle cornici e agli adesivi sulla fotocamera di Messenger. Oppure invita tutta la famiglia a divertirsi in una videochat di gruppo.

Per questa Festa della Mamma, condividete un po’ di gratitudine con le vostre mamme o con le figure materne che vi sono state vicine: non solo sostengono i familiari e amici, ma sono anche radici della nostra comunità.

Pin It on Pinterest

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: